LA PASSIONE PER LE CORSE


Lusuardi Racing è l’espressione della passione e dell’esperienza maturata da Claudio Lusuardi in tanti anni di attività e successi agonistici con i bicilindrici di Borgo Panigale. Lusuardi Racing, progetta e realizza parti speciali per tutte le moto Ducati. Vasto assortimento di ricambi e accessori, nuovi e usati. Preparazione moto per competizioni. Sala prova, personalizzazioni e verniciature SBK e motoGP. Officina multimarca, distributore ufficiale Pirelli, Accossato, Ohlins e Braking"

LUSUARDI STORIA


Modena da sempre terra di Motori e passione per le corse. Tra i tanti Modenesi che nella storia delle corse in moto ha lasciato un segno importante vi è anche Claudio Lusuardi.


Claudio nasce a Modena il 30 Dicembre 1949 e nel 1967 inizia la sua carriera agonistica, partecipando alla sua prima gara con una Itom 50 cc a Milano Marittima. Sempre in quel anno inizia a lavorare come meccanico presso l’officina dei F.lli Francesco e Walter Villa. Le prime moto sulle quali comincia a fare esperienza sono delle Ducati e delle Mondial, da qui inizia l’amore per le moto di Borgo Panigale. In seguito i F.lli Villa iniziano a produrre moto con il loro nome, Claudio comincia quindi a costruire le sue prime moto oltre che a ripararle. Nel 1969 debutta nelle gare di regolarità con Motom, ma poi si dedica alle gare di veolocità con una Derbi 50. Nel 1971 partecipa al Campionato Italiano Cadetti con una Moto Villa, l’anno successivo nel 1972 debutterà nel Campionato Mondiale, prima nella classe 50cc, poi nelle classi 125 e 250. Nel 1974 vince il suo primo Titolo Italiano in sella ad una Villa 50. Nel 1975 vince nuovamente il titolo Italiano in sella alla moto spagnola della Derbi. Nel 1977 apre la sua officina Lusuardi Moto, contestualmente partecipa al campionato Mondiale con una moto completamente allestita e preparata da lui, giustamente ribattezzata “Lusuardi”.


Nel 1978 Claudio Lusuardi e Walter Villa si uniscono alla Nolan, quel anno impegnata nelle competizioni in tre classi; nella classe 50 con la Bultaco ufficiale, nella classe 125 con la Morbidelli e nella classe 250 con le Harley-Davidson. Per i test dei 2 campioni venne appositamente riaperto lo storico circuito di Modena, chiuso 2 anni prima. Sempre nello stesso periodo Angeli Nieto vince il Campionato spagnolo con una moto dal telaio in alluminio realizzato da Claudio Lusuardi e Benjamin Grali con lo stesso telaio si classifica secondo. Nel 1983 dopo aver vinto 5 Titoli Italiani e conseguito 2 terzi posti nel Campionato Mondiale, Claudio Lusuardi decide di ritirarsi ufficialmente dalle corse per dedicarsi esclusivamente alla costruzione e preparazione di moto.
Nel 1983 dopo aver vinto 5 Titoli Italiani e conseguito 2 terzi posti nel Campionato Mondiale, Claudio Lusuardi decide di ritirarsi ufficialmente dalle corse per dedicarsi esclusivamente alla costruzione e preparazione di moto.


La storia però non finisce qui!! Dopo tanti successi come pilota arrivano anche quelli come preparatore e costruttore di moto. Nel 1984 diventa responsabile del Team Italia della FMI contribuendo alla realizzazione della Moto 80cc con la quale debutta un all’allora sconosciuto Modenese di nome “Luca Cadalora” futuro Campione del Mondo per ben 3 Volte. Nel 1985 Bruno Casanova con la stessa moto vince il Campionato Italiano e arriva secondo nel Campionato Europeo. Nel 1986 si ritira dal Team Italia per iniziare l’attività di commerciante e riparatore. Nel 1991 viene chiamato da Claudio Castiglioni a dirigere il Team Lucky Explorer Cagiva nel Campionato Italiano Sport Production. Vincerà il titolo l’anno seguente con Roberto Bellei.


Nel 1993 Claudio Lusuardi riceve la visita del suo vecchio amico Graziano Rossi, il padre di un ragazzino di 14 anni di nome Valentino Rossi, ancora sconosciuto ma già dotato di un talento innato. Claudio Lusuardi lo prende subito in simpatia e nonostante alcune difficoltà iniziali riesce a metterlo in moto, sarà un anno difficile ma importante per la futura carriera motociclistica di Valentino Rossi. L’anno dopo nel 1994 Valentino Rossi e Claudio Lusuardi vincono il campionato Italiano in sella ad una Cagiva Mito 125. Ancora una volta Claudio Lusuardi ci aveva visto giusto. Oggi quel ragazzino di 14 anni è diventato il più importante Campione del Mondo di Motociclismo, ha vinto 9 Volte il Campionato Mondiale ed oggi corre con la Ducati in Moto GP. Nel 1998 Cagiva e Ducati appartengono a Claudio Castiglioni il quale offrirà a Claudio Lusuardi la possibilità di diventare Concessionario Ducati, abbandonando del tutto il mondo delle corse. Da qui però nasce un’atra storia; quella di Ducati Modena. La passione di Claudio Lusuardi per le moto non si potrà mai spegnere, nel 2006 infatti riporta la Bimota (storica azienda Romagnola) nel mondo delle corse. La DB5 con Motore Ducati preparata da Claudio Lusuardi con Paolo Bentivoglio come pilota partecipa al Campionato Italiano Supertwins, classificandosi 2° e vincendo la sezione Open 2 Valvole del Ducati Desmo Challenge.